Foto Del Giorno


Visitatori Online:4
Visitatori Totali:232173
LO STILE

Hironori Otsuka

     Nel karate di stili ne esistono a decine, con nomi diversi e simili tra loro. Il Wado Ryu riconosciuto ufficialmente dal governo giapponese è uno stile di karate fondato nel 1934 dal Gran Maestro Hironori Otsuka. Il suo nome significa "Scuola della Via della Pace" o "Scuola della Via dell'Armonia".

     Pur trovando le sue origini nel karate di Okinawa, il Wado Ryu è uno stile in qualche modo a sé stante. La sua caratteristica principale è la fusione operata dal M. Otsuka tra lo Shindo Yoshin Ryu Jujitsu e il Rykyu Kenpo To-Te-Jitsu. Le posizioni sono molto alte, naturali, morbide e la distanza di combattimento è medio-corta. Lo stile pone particolare attenzione alla mobilità, alla velocità e soprattutto alla fluidità delle tecniche con un uso sapiente del Taisabaki. Otsuka stesso insegnò che il proprio movimento è la manifestazione del proprio spirito.

     Quello che contraddistingue lo stile Wado Ryu è lo studio approfondito di proiezioni, leve articolari, immobilizzazioni e strangolamenti derivanti dallo Jujitsu accompagnato dall'uso degli atemi waza (tecniche di percussione) classiche del Karate.

     Allo schema "attacco-parata-contrattacco" il maestro sostituì quello più efficace di "attacco-contrattacco" rifiutando dunque un contrasto cruento ma prediligendo, al contrario, l'evasione (Nagashi) e la schivata. Nei Kihon Kumite, infatti, che si possono definire la "summa" degli insegnamenti del maestro Otsuka, ritroviamo un concetto dinamico particolarissimo caratterizzato da: "schivata-contrattacco-proiezione (o sbilanciamento)" in un unico gesto tecnico.

     Tutte le tecniche Wado, in sostanza, richiamano all'essenzialità della difesa secondo il principio "sei ryoku zen‘ yo" (massimo risultato con il minimo sforzo). Fondamentale importanza assume nello studio degli atemi il controllo della respirazione e della muscolatura mediante la contrazione soltanto al momento dell'impatto per tornare immediatamente alla decontrazione muscolare.

     Il modo di praticare i Kata, si situa a metà strada tra quello dello Shotokan e quello dello Shito-Ryu. Il M° Otsuka ha fissato nove kata: i cinque Pinan, più Naifanchi, Kushanku, Seishan e Chinto. Nove kata per una scuola, sembrano ben poca cosa rispetto allo Shito-Ryu, che ne conta circa una cinquantina. Ma per il M° Otsuka il numero dei kata non aveva alcun valore, giudicava che gli elementi tecnici di kata quali Bassai, Jion, Jitte, Rohai, Wanshu, Nijushiho, Gojushiho, fossero tutti contenuti in questi nove e che, di conseguenza, questi risultassero ampiamente sufficienti.

     Ai nove del M° Otsuka, i suoi successori ne hanno aggiunti altri sei, e la scuola Wado-Ryu ora insegna quindici kata:

Hironori Otsuka

      1 Pinan Nidan
      2 Pinan Shodan
      3 Pinan Sandan
      4 Pinan Yondan
      5 Pinan Godan
      6 Kushanku
      7 Naihanchi
      8 Seishan
      9 Chinto
      10 Bassai
      11 Niseishi
      12 Wanshu
      13 Rohai
      14 Jion
      15 Jitte

HIRONORI OTSUKA LA STORIA

Hironori Otsuka

      Nacque il 1° giugno del 1892 a Shimodate nella famiglia di Tokujiro e Sato. Il suo vero nome era Kou. Il nome Hironori fu usato solo nelle arti marziali.

     Nonostante fosse di famiglia benestante, il M° Otsuka scelse una vita indipendente che lo portò a sacrificare molti dei suoi averi, portandolo però (con notevoli sacrifici) a far crescere il Karate Wado Ryu a quella grandezza di cui gode ancora oggi nel mondo.

     Nel 1897 Otsuka entra nel dojo dello zio da parte di madre Choujiro Ebashi ed inizia ad imparare il Jujitsu.

     Nel 1905 inizia gli studi nella scuola di Shimotsuma nella prefettura di Ibaragi. Nello stesso periodo frequenta il dojo del M° Tatsusaburo Nakayama che era anche il suo insegnante di scuola e impara da lui lo “Shinto Yoshin Ryu Jujutsu”. L’essenza di quest’arte è da visualizzarsi nella grazia dei movimenti all’interno del rispetto della natura che ci circonda. Il giovane Otsuka apprezzò da subito la naturalezza e la flessibilità dei movimenti, che ritroviamo tutt’ora nel Karate Wado Ryu.

     Nel 1910 entra all’università di Waseda, dove si specializzerà in commercio.

     Attorno al 1914, frequentò vari dojo di Jujutsu e partecipò a varie competizioni del Tenjinshinyo Ryu e del Kito Ryu e altre. In questo periodo strinse una forte amicizia con il M° Morirei Ueshiba fondatore dell’Aikido nel 1917.

     Nel 1912 alla morte di suo padre Tokujiro, lasciò l’università di Waseda per entrare nella Kawasaki Bank, come da richiesta di sua madre Sato.

     Il 1° giugno del 1921 al suo trentesimo compleanno, il M°Tatsusaburo Nakayama gli conferì la licenza di “massima competenza” nello Shinto Yoshin Ryu Jujutsu, e gli concedette l’accesso alla quarta generazione di Maestri come Capo Scuola dello Shinto Yoshin Ryu.

     Nel luglio del 1922, iniziò l’apprendimento del Ryu kyu Karate Jutsu con la guida del M° Gichin Funakoshi che lo invitò nel suo dojo: il Meishojuko Dojo.

     Nel 1925, a seguito della morte di sua madre, lascia definitivamente il lavoro come impiegato di banca e si dedica esclusivamente alle arti marziali, diventa l’assistente principale del M° Funakoshi.
In seguito a questo periodo, a causa delle insormontabili divergenze d’opinione riguardo alla metodologia d’insegnamento del karate (il M° Funakoshi prediligeva unicamente l’addestramento attraverso i kata, mentre il M° Otsuka prediligeva l’addestramento con avversari attraverso i kumite.)

     Nel 1929 partecipò alla fondazione della federazione di arti marziali “Nihon-Old” attraverso il suo stile di karate: il Wado Ryu Karate Jutsu

     Nel 1934 fonda il suo dojo: il “Dai Nihon Karate Do Shinko” nella zona di Kanda a Tokyo.

     Nel maggio del 1938, gli viene conferito il grado di “Renshi Gou” dal Dai Nihon Butokukai. Nello stesso anno partecipa al “festival dei vecchi stili” organizzato al Butokuden di Kyoto dal Butokukai. In quel tempo registra ufficialmente il suo stile con il nome di: Shinsu Wado Ryu Karate Jutsu.
Questo fu il primo stile di karate ufficialmente riconosciuto in Giappone.

     Nel 1939, cambio il nome del suo stile da “Shinsu Wado Ryu Karate Jutsu” a “Wado Ryu”, nome che è stato tramandato fino ai giorni nostri.

     Nel 1944, fu nominato dal Dai Nippon Butokukai: Shuseki Shihan ovverossia “Gran Maestro”

Hironori Otsuka e Suzuki

     Nel 1949, partecipò alla fondazione della IMAF: International Martial Art Federation.

     Nel 1952, fonda il dojo principale della sua scuola a Tsukiji a Tokio, il 1° di giugno inaugura un torneo dimostrativo per festeggiare il 20° anno dalla fondazione del Wado Ryu Karate Jutsu. Partecipa quindi alla fondazione della Japan Karate Do Association.

     Nel 1966, il governo giapponese lo onora conferendogli il quinto ordine di merito donandogli il “cordone del sole nascente”, per il contributo dato alla diffusione del karate.

     Nel 1969, diventa vice presidente della Japan Karate Do Federation.

     Il 9 ottobre del 1972, riceve dalle mani dello zio dell’Imperatore il massimo grado delle arti marziali: il grado di “Meijin”.

     Nel 1982, il Maestro muore lasciando tutto il suo sapere al figlio Jiro ed ai suoi migliori allievi.

LA FILOSOFIA DEL WADO RYU

     « Quando pratichi il Wado-ryu come arte marziale, non significa solo impegnarti; ma anche impegnare te stesso ad un certo modo di vivere; che include allenamento agli ostacoli della vita e trovare la via per un’esistenza ricca di significati per tutto il tempo che ti è concesso su questa terra. Attraverso questo modo di vivere potrai raggiungere il Wa e vivere la pienezza della vita. Bisogna trovare il Wa attraverso l’allenamento, una volta entrato nel Wa, tu troverai molte altre vie per crescere e migliorare il tuo modo di vivere. Ti aiuterà a migliorare in tutti i settori della tua vita. »
         Hironori Otsuka

Logo Wado Ryu Spinea

Prossimi Eventi






















































































































































































































Copyright © 2011 Dojo Karate Wado Ryu Spinea. Tutti i diritti riservati.
Creato da Andrea Zappa - Mail to webmaster In collaborazione con Mauro Zappa.